REGOLAMENTO

DEFINIZIONE, FINALITA’, PARTECIPAZIONE

ART. 1 – Il BREVETTO DEL GHISALLO è un’iniziativa ideata dalla PUBBLICINEMA’ SRL con finalità di promozione territoriale. Facendo leva sul mito e sulla leggenda del Ghisallo e proponendo la sfida sportiva delle scalate in un giorno, intende incentivare l’afflusso di persone nel triangolo lariano, diffondendo così la conoscenza del territorio e l’apprezzamento delle sue bellezze.

ART. 2 – Il BREVETTO DEL GHISALLO è un itinerario per cicloturisti che permette di ottenere un attestato dopo aver completato uno dei tre percorsi previsti per l’ottenimento dello stesso. Gli itinerari sono cicloturistici e possono essere percorsi sia utilizzando la bici da corsa che la mountain bike.

ART. 3 – Il BREVETTO DEL GHISALLO non è una manifestazione sportiva né un evento agonistico o non agonistico. Non prevede alcun tempo massimo né premi in natura e/o denaro. Sono invece previsti l’invio in formato digitale dell’attestato, previo invio dei materiali necessari per il rilascio, e la consegna di eventuali premi o riconoscimenti di cui all’art. 14

ART. 4 – La partecipazione al BREVETTO DEL GHISALLO è libera e rimessa all’esclusiva responsabilità del cicloturista. L’acquisto del taccuino vale come autodichiarazione, sotto propria responsabilità, di essere in possesso di certificato medico attestante l’idoneità alla pratica dell’attività sportiva non agonistica.

I tre percorsi – per lunghezza e difficoltà – richiedono un adeguato grado di preparazione fisica e di allenamento, pertanto è responsabilità individuale di ciascun ciclista la libera scelta di partecipazione all’iniziativa e del percorso più adatto al proprio livello di preparazione.

TACCUINI, TIMBRI E TRIPLETE

ART. 5 – La partecipazione al BREVETTO DEL GHISALLO avviene tramite l’acquisto di un taccuino, che ha valore di “libretto di viaggio”. Al suo interno sono riportati i tre percorsi possibili e le specifiche delle salite da affrontare. Il taccuino è personale e numerato. Si potrà partecipare al Brevetto 2024 dal 6 aprile 2024 al 10 novembre 2024.

ART. 6 – I taccuini del BREVETTO DEL GHISALLO sono in vendita dal 6 aprile 2024 al 10 novembre 2024 al costo di 10 € – comprendente il gadget di partecipazione – presso i seguenti esercizi:

  • BICICLO – Negozio di vendita e riparazione biciclette, via Roma 62, 20846, Macherio (MB)
  • BAR, RISTORANTE E PIZZERIA EDEN, Piazza A. Verza 5, 22035, Canzo (CO).
  • CICLI BRIANZA – Officina riparazione bici, via Schiaparelli 8, Seregno (MB)
  • EUROBIKE – Vendita bici, componenti e accessori, via Sormani 54/ via Camelie 11-19, 20095, Cusano Milanino (MI)
  • E-CYCLES – Vendita e noleggio bici, via Serretta 2, 20156, Milano (Mi)

Si consiglia di accertarsi degli orari di apertura dei rivenditori. Attenzione in particolare alla domenica, in cui tutti i rivenditori tranne il Bar Eden sono chiusi.

In caso di partecipazioni di squadra, e quindi di acquisto di un numero consistente di taccuini (indicativamente sopra le dieci quantità) si consiglia di contattare in anticipo il rivenditore o l’organizzatore (in questo caso tramite la mail brevettodelghisallo@gmail.com) per accertarsi della presenza del numero sufficiente di taccuini.

A fine edizione verranno devoluti in beneficenza alla Fondazione Michele Scarponi ETS 0,75 € per ogni taccuino venduto e 0,50 € per ogni “bollino triplete” venduto.

L’acquisto del taccuino permette di accedere a una serie di convenzioni e benefit offerti dai partner e indicati nella relativa pagina del sito internet e nella brochure digitale inviata a tutti i brevettati contestualmente al diploma.

ART. 7 – I percorsi saranno certificati da tre timbri da apporre sul taccuino e dall’invio della traccia GPS  in formato gpx (o tramite link Strava o Garmin Connect) dell’itinerario percorso.

I timbri saranno tre:

  • Timbro di partenza presso BAR RISTORANTE PIZZERIA EDEN, Piazza A. Verza, Canzo;
  • Timbro in cima al Ghisallo all’interno della chiesetta dei ciclisti.
  • Timbro di fine percorso presso BAR RISTORANTE PIZZERIA EDEN, Piazza A, Verza, Canzo;

Per quanto riguarda il timbro in cima al Ghisallo, potrà essere apposto in autonomia tramite il timbro disponibile all’interno della chiesa, nel ripiano della finestra a destra dell’entrata, nella zona delle cartoline.

Se per qualsiasi motivo dovessero essere chiusi il bar e/o la chiesetta e fosse impossibile applicare i timbri, gli stessi dovranno essere sostituiti dalla data e dall’orario di passaggio e da una foto attestante la presenza sul luogo.

La traccia GPS sarà invece da inviare all’indirizzo mail brevettodelghisallo@gmail.com insieme alle foto del taccuino (che contengano la prima pagina con numero e nome e la pagina dei timbri e/o dei “bollini triplete”).

In caso il ciclista non avesse strumenti di rilevazione della traccia GPS, potrà sostituire la stessa con le foto di inizio giro, di fine giro e di ogni passaggio in cima al Ghisallo, in modo da attestare l’avvenuto percorso.

Si avvisa che il BAR RISTORANTE PIZZERIA EDEN dispone di una sala interna dove riporre in sicurezza la bicicletta in caso di pausa caffè/pranzo. Né l’esercente, né i custodi della chiesa, né l’organizzatore rispondono in nessun modo e in nessun caso a eventuali e malaugurati casi di furto di biciclette o altro materiale sportivo e non sportivo. Ogni partecipante è pertanto invitato ad avere massima cura dei propri mezzi, in quanto unico responsabile per eventuali furti subiti.

ART. 8 – Ogni taccuino acquistato dà diritto a una singola partecipazione al brevetto.

Chi, attraverso l’acquisto di 3 taccuini, completa nella stessa edizione tutti e tre i percorsi (oro, argento e bronzo) si aggiudica il TRIPLETE DEL BREVETTO e ottiene il corrispondente riconoscimento di cui all’art. 14

In alternativa all’acquisto di tre taccuini (la “formula classica”), si può optare per la “formula risparmio” e conquistare il triplete partecipando per la seconda e la terza volta tramite l’acquisto dei “bollini triplete”, in vendita presso gli stessi rivenditori dei taccuini al costo di 8 € cadauno e senza il gadget di partecipazione.

I bollini sono numerati e personali.

I bollini vanno applicati nell’apposita pagina del taccuino e vidimati tramite un timbro (alla partenza o all’arrivo) presso il BAR RISTORANTE PIZZERIA EDEN, in piazza A. Verza 5, Canzo (CO).

Per la convalida del brevetto il partecipante deve sempre inviare via mail la traccia del percorso, come da indicazioni di cui all’art. 7.

Per conquistare il triplete, dunque, il partecipante deve acquistare 3 taccuini (ottenendo 3 gadget identici) oppure 1 taccuino e 2 “bollini triplete” (ottenendo il gadget unicamente con l’acquisto del taccuino)

In ottica triplete, il percorso oro può essere sostituito dal percorso extreme e il percorso bronzo dal percorso experience, unicamente nelle settimane in cui tali percorsi sono aperti (come da art. 10).

PERCORSI

ART. 9 –  Il BREVETTO DEL GHISALLO può essere conseguito percorrendo in data unica e nella stessa uscita uno dei tre percorsi stabiliti, di diversa lunghezza e difficoltà, a ognuno dei quali corrisponde un differente diploma:

BREVETTO D’ORO: Canzo, Magreglio, Bellagio, Oliveto Lario, Onno, Colma, (Nesso in discesa) Bellagio, Ghisallo, (Onno in discesa) Oliveto Lario, Bellagio, Piano Rancio, Magreglio, Canzo.

Km: 127; dislivello: 3000 m circa.

BREVETTO D’ARGENTO: Canzo, Magreglio, Bellagio, Oliveto Lario, Onno, Colma, (Nesso in discesa) Bellagio, Ghisallo, Canzo.

Km: 92; dislivello 2200 m circa.

BREVETTO DI BRONZO: Canzo, Magreglio, Piano Rancio (anello), Magreglio, (Onno in discesa) Oliveto Lario, Bellagio, Ghisallo, Canzo.

Km: 64; dislivello: 1500 m circa

ART. 10 – Il BREVETTO EXTREME è un percorso di difficoltà superiore all’oro, percorribile, con ottenimento dello specifico diploma, solamente nel periodo compreso tra l’inizio del Giro d’Italia e la fine del Tour de France, ovvero dal 4/5/24 al 21/7/24. Al di fuori di queste finestre temporali, il percorso extreme non verrà riconosciuto, quindi chiunque dovesse percorrerlo otterrà solamente il diploma relativo al percorso oro.

Il percorso prevede il completamento del percorso oro e l’aggiunta della salita di Brunate – Rifugio CAO, fino a fine strada, oltre il tratto in pavé.

La salita di Brunate può essere aggiunta in qualsiasi momento: a inizio giro, a fine giro o a metà (per esempio, dopo la discesa della Nesso).

Il percorso extreme è ideato come omaggio alla tappa Ypres-Arenberg Porte du Hainaut del Tour de France 2014, tappa caratterizzata dai tratti di pavé e durante la quale Vincenzo Nibali compì un capolavoro sportivo, arrivando terzo e guadagnando importanti secondi sugli avversari in ottica vittoria finale. L’extreme 2024 va dunque “sulle tracce del pavé”.

Il BREVETTO EXPERIENCE è un percorso di difficoltà inferiore al bronzo, sebbene contenente le pendenze del Muro di Sormano, percorribile, con ottenimento dello specifico diploma, solamente nel periodo compreso tra l’inizio del Giro d’Italia e la fine del Tour de France, ovvero dal 4/5/24 al 21/7/24. Al di fuori di queste finestre temporali, il percorso experience non verrà riconosciuto, quindi chiunque dovesse percorrerlo non otterrà alcun diploma.

Il percorso experience prevede il seguente itinerario: Canzo, Sormano, Muro di Sormano, Colma, (Nesso in discesa) Bellagio, Ghisallo, Canzo.

Km: 53; dislivello: 1400 m circa.

Date le pendenze del Muro, il percorso experience può essere percorso con qualsiasi bici, purché muscolare.

DIPLOMI ED ELENCO BREVETTATI

ART. 11 – Una volta concluso uno dei tre percorsi, il ciclista può richiedere il diploma di partecipazione inviando una mail a brevettodelghisallo@gmail.com allegando le foto del taccuino e la traccia gps (come descritto nell’art. 7).

Il diploma sarà in formato digitale e verrà inviato tramite mail in seguito alla verifica dei materiali inviati

ART. 12 – Al termine dell’edizione 2024, il nome di ciascun brevettato verrà pubblicato nell’apposita pagina del sito https://brevettodelghisallo.it

ART. 13 – Verrà rilasciato in formato digitale un diploma “di società” a tutte le squadre con almeno 8 brevettati, indipendentemente dai percorsi affrontati. Per ottenerlo, un rappresentante della società deve inviare specifica richiesta via mail a brevettodelghisallo@gmail.com, indicando l’elenco esatto di tutti i brevettati.

PREMI E RICONOSCIMENTI

ART. 14 – Oltre ai diplomi individuali e di squadra, al termine dell’edizione 2024 verranno consegnati i seguenti riconoscimenti:

  • 1 SPILLETTA DI PARTECIPAZIONE da collezione per ciascun brevettato, indipendentemente dal percorso affrontato;
  • 1 “MEDAGLIA DEL TRIPLETE” per ciascun brevettato che porti a termine il “triplete del Brevetto”, di cui all’art. 8;
  • 3 TARGHE (o premio equivalente, in via di definizione al momento della stesura del presente regolamento) per le tre squadre con maggior numero di brevettati (purché i brevettati di squadra siano almeno 8 – come da comma seguente)
  • 1 “OMAGGIO FEDELTA’” – consistente in un raccoglitore per le spillette – per ciascun brevettato che partecipa per la seconda volta in più anni al brevetto.

Per partecipare alla classifica riservata alle società, e quindi concorrere alla targa, è necessario che un rappresentante della squadra invii a brevettodelghisallo@gmail.com una mail con il numero e la lista dei brevettati – indipendentemente dai percorsi affrontati – entro e non oltre martedì 12 novembre 2024. Concorreranno alla classifica tutte le squadre con almeno 8 brevettati e per le quali sia stata presentata via mail la lista.

In caso di parità del numero di brevettati, ai fini della classifica di società conterà il percorso effettuato, e si piazzerà meglio la società che avrà percorso un maggior numero di percorsi più lunghi (oro e, a seguire, argento).

ART. 15 – Tutti i premi verranno consegnati a mano durante il pranzo (o cena) finale che si terrà al termine dell’edizione, indicativamente verso la fine di novembre/inizio di dicembre.

Gli eventuali premi non ritirati nel corso del pranzo potranno essere successivamente consegnati a mano presso la sede della Pubblicinemà Srl. In casi eccezionali si può prendere in considerazione la spedizione a domicilio via posta, esclusivamente previo pagamento anticipato di tutte le spese relative alla spedizione.

AVVERTENZE

ART. 16 – Tutte le strade dei tre percorsi del BREVETTO DEL GHISALLO sono sempre aperte al traffico veicolare in entrambi i sensi di marcia. Si raccomanda pertanto il rispetto del Codice della Strada, l’uso del casco protettivo e la massima cautela nell’affrontare gli itinerari.

In ogni caso, gli organizzatori non si assumono alcuna responsabilità per eventuali danni subiti o causati né per eventuali infortuni occorsi durante l’attività relativa al BREVETTO DEL GHISALLO. La responsabilità per danni e infortuni rimane pertanto esclusivamente a carico del singolo partecipante.

ART. 17 – Le strade interessate dal BREVETTO DEL GHISALLO sono tutte in buono stato e non presentano particolari pericoli né problemi. E’ necessario, però, porre sempre molta attenzione nel percorrere gli itinerari e prestare particolare cautela nei seguenti tre punti:

  • La discesa della Nesso, da Pian del Tivano (Colma) al lago: la strada, piuttosto stretta, è molto tecnica e particolarmente tortuosa. Mantenere sempre la destra della carreggiata e moderare la velocità;
  • Galleria in uscita da Canzo, direzione Magreglio: la galleria è molto breve e non presenta alcun problema di illuminazione. Si consiglia in ogni caso l’uso della luce sulla bicicletta.
  • In alcuni tratti, specialmente da Bellagio a Oliveto Lario, la strada risulta stretta. Assolutamente nulla di pericoloso, ma prestare comunque attenzione e mantenere in ogni caso la destra della carreggiata.

ART. 18 – Si consiglia di verificare le condizioni meteorologiche prima della partenza. L’altitudine del Ghisallo non è da alta montagna, quindi le condizioni fino a inizio novembre sono favorevoli. Ciononostante, si sconsiglia di affrontare il brevetto in condizioni di maltempo, in quanto vento e pioggia possono rendere più pericolosi strade e percorso e certamente meno piacevole la conquista del brevetto.

ART. 19 – Gli itinerari sono impegnativi, pertanto si consiglia di partire con risorse alimentari solide e liquide adeguate. Sul percorso sono dislocate comunque delle fontanelle in cui è possibile effettuare il rifornimento idrico, in particolare:

  • In cima al Ghisallo, nella piazzetta antistante la chiesa
  • In cima alla Onno
  • All’inizio della Colma
  • A Sormano, circa a metà della saluta della Colma, a destra della strada.

ART. 20 – Si raccomanda di non gettare carte e rifiuti sul percorso. L’educazione e il rispetto dell’ambiente sono principi basilari del brevetto e presupposti fondamentali per la partecipazione allo stesso.

ART. 21 – Si consiglia di affrontare il BREVETTO DEL GHISALLO in compagnia, in modo da apprezzare al meglio i percorsi, le salite e il territorio.

ART. 22 – L’organizzazione si riserva di modificare il presente regolamento per qualsiasi necessità o situazione di emergenza non prevedibile al momento della stesura.